Stegovnik, 19.5.2013

Stegovnik 1692 m

Società Alpina delle Giulie
udeleženci: Alessandra, Anne, Barbara, Brunetta, Carmine, Claudio, Fabiola, Flavia, Franco de F., Franco F., Fulvio, Gabriella, Gianni, Giorgio, Isabella D., Isabella G., Laura, Maria, Mario, Maristella, Olivia, Paula, Renato, Roberto, Sarah, Serena, Sergio, Stefano, Tomaž, Vilma
trajanje: 6 h 30 min
višinska razlika: cca 1000 m


Izlet na Stegovnik smo začeli pri gostilni Kanonir v Podlogu, točneje 50 m naprej po asfaltu smo zavili levo v gozd za edino hišo ob cesti. Steza se potem pridruži makadamu, po katerem smo se dvignili do kmetije Rezman (1000 m). Tu smo imeli kot na dlani Virnikov Grintovec, Kočne, Babo in Grintovec.

Kmalu smo spet obrnili na gozdno cesto, ki se vije pod Bukovcem. Glasno klepetajoč smo dospeli na opuščeno Močnikovo planino in si privoščili postanek in malico, da smo si nabrali moči za malce naporen vzpon na Močnikovo sedlo in na vrh Stegovnika.  Uživali smo v strmini in lepih razgledih na greben Košute. Zaradi črnih oblakov, ki so se bližali iz severa, smo kar hitro pojedli in poslikali okoliške vrhove, pospravili naše stvari in prečili greben.

Sestop je takoj strm; Isabello je veter tako močno prevrnil, da je naredila karambol in padla nekaj metrov nižje. Ni ji bilo nič hudega, si je le opraskala roko. Najbolj zabavno je bilo v Oknu. Nekateri so šli par krat gor in dol po leseni lojtrci, drugi so se slikali v neštetih držah, vsi smo bili začudeni nad tem prehodom. Tomaž nas je moral opomniti, naj pohitimo.

Kmalu smo začutili prve kapljice ... pot, ki teče pod južnimi pečinami Stegovnika, ni ravno pot, po kateri bi rad hodil v dežju: travnata, poraščena, včasih komaj vidna, spolzka zaradi mokrih korenin. No, pa se je vlilo. Nihče se ni sekiral, vsi smo vedeli, da se izlet izteka. Oblekli smo si vetrovke in odprli dežnike. V kratkem smo sestopili na makadam.

V dolini Reke je dišalo po dežju, potočki okoli nas so žuboreli, oblaki so zaprli nebo v gosto belo odejo ampak vsi smo bili tako veseli, polni zadoščenja in lepih občutkov, da smo uživali tudi v tem. Izlet smo končali, kot se spodobi, v gostilni Kanonir, kjer so nas postregli - celo v italijanščini - z joto, žganci in jabolčnim zavitkom ! 



Dati principali
Partenza: ore 7.00 da piazza Oberdan e arrivo a Podlog verso le 9.00, sosta in gostilna e in cammino appena pronti, rientro a Trieste previsto verso le 19.00   
Itinerario: Podlog (719 m) - fattoria Rezman (1000 m) - Močnikovo sedlo (1315 m) - sella Pri lojtri (1486 m) - Stegovnik (1692 m) - Okno v Stegovniku (1460 m) - Dol (850 m) - Podlog (719 m)
Difficolta: Escursionistico (E) ma impegnativo per lunghezza e dislivello con qualche passaggio su roccette
Sviluppo: 16 km per 6 ore di cammino
Dislivello: ca 1000 m
Cartografia: Karavanke osrednji del 1:50000

Abbiamo iniziato la nostra escursione sullo Stegovnik presso la gostilna Kanonir a Podlog, imboccando il sentiero dietro la casa di fronte alla gostilna che si ricongiunge con la strada sterrata che porta alla fattoria Rezman. Qui abbiamo fatto una breve sosta per ammirare l'ampio panorama sulle Kočne e sul Grintovec.

Poche centinaia di metri piu avanti abbiamo seguito la strada forestale indicata dal segnavia e passato alcune antenne. Al bivio abbiamo girato a destra per una carrareccia piu stretta che sale perpendicolarmente i pendii nord-occidentali del Bukovec. Sopra la carrareccia una fitta faggeta, sotto, una bella abetaia.  Poi il sentiero diventa meno ripido e leggermente in discesa, fino alla malga abbandonata Močnikova planina dove si trova un rifugio per i cacciatori.

Da qui in 15 minuti abbiamo raggiunto l'insiginificante sella Močnikovo sedlo, un crocevia di sentieri e nuove stradine forestali. Seguiamo sempre il segnavia Stegovnik. Durante la salita si attraversa un torrente. In breve abbiamo  iniziato ad uscire dal bosco e salire il ciglione. Un cavo d'acciaio poco fisso e inutile dovrebbe aiutarci a superare una brevissima cengietta esposta.

In 10 minuti, con il susseguirsi di viste sempre piu belle, abbiamo raggiunto la cresta panoramicissima: le Kočne, il Grintovec, la catena della Košuta, il Triglav e le Alpi Giulie, il Krvavec, riconoscibile dalla stazione a monte della funivia.

Dopo la sosta per il pranzo ci siamo stretti i lacci degli scarponi e abbiamo iniziato la ripida discesa. Un altro inutile corrimano ci e quasi d'impiccio.  Vedendo davanti a noi la parete rocciosa non capivamo dove fosse possibile svalicare .... e invece sorpresa .... ci arrampichiamo in una cavita e con una scaletta di legno passiamo  dalla parte occidentale a quella meridionale della Stegovnik!

Qui abbiamo fatto tante foto ! Usciti dall'Okno ha iniziato a piovere leggermente, poi un po' piu forte, abbiamo aperto gli ombrelli senza essere infastiditi troppo, la pioggia era stata prevista da tutti i siti meteo ... al bivio ci siamo tenuti sul sentiero superiore in direzione Močnikovo sedlo.

Seguendo questo sentiero che a tratti ci sembrava abbandonato, abbiamo avuto la possibilita di ammirare le pareti rocciose della meta appena conquistata. Tra radure e boschi siamo scesi a valle sbucando sulla strada sterrata/asfaltata per la gostilna Kanonir. Qui jota, gnocchi e strudel di mirtilli !



Spisala Barbara

Ni komentarjev:

Objava komentarja